Contatti06 66 018 356 Dove siamo
riabilitazione-anca

Fisioterapia dell’anca al Centro Fisioterapia Roma®

L’anca è l’articolazione predisposta alla deambulazione. Ogni passo che viene fatto può essere completato grazie al buon funzionamento dell’anca, composta da 2 ossa e da altre strutture cartilaginee e fibrose di supporto che permettono la perfetta aderenza tra le aree di contatto.

QUAL È L’ANATOMIA DELL’ANCA?

L’anca è quell’articolazione che mette in collegamento la parte prossimale del femore con il bacino. Il femore è un osso lungo che nella sua area distale va a formare il ginocchio, mentre nella parte superiore presenta 3 parti distinte: la testa, di forma sferica, si va ad inserire perfettamente nella cavità del bacino; il collo, che unisce testa e diafisi formando un angolo di 120-135 gradi; la regione trocanterica, che completa la struttura periferica dell’osso e presenta 2 protuberanze, il grande e il piccolo trocantere su cui si inseriscono alcuni dei muscoli necessari alla deambulazione.

Il bacino accoglie il femore in un’area detta cavità acetabolare, rivestita all’interno da cartilagine e fornita di una struttura fibrosa e resistente che serve a completare il fissaggio delle 2 ossa l’una all’altra, come una specie di guarnizione. L’atto di camminare è permesso dalla funzionalità dell’anca e dai 19 muscoli coinvolti nella deambulazione, se una sola di queste strutture subisce un trauma o è oggetto di una patologia, la fluidità del movimento viene meno, per motivi meccanici o per cause dolorose.

QUALI PATOLOGIE POSSONO INTERESSARE L’ANCA?

Come ogni parte del corpo, l’anca può essere bersaglio di traumi più o meno violenti dovuti a incidenti stradali, sportivi o domestici oppure di una ricorrenza di microtraumi (come spesso accade in ambito sportivo) che non danno sintomi singolarmente, ma a lungo andare possono sfociare in infiammazioni o lesioni da tenere sotto controllo medico.

Esistono però anche delle malattie che possono indurre dolore nell’articolazione; tra queste vi sono quelle degenerative come le artrosi dell’anca o le osteocondriti, quelle infiammatorie come l’artrite reumatoide, il reumatismo psoriasico o l’artrite cronica giovanile, e quelle infettive come la coxalgia o l’artrite settica.

Di tutte le patologie le più comuni sono forse l’artrosi dell’anca (o coxartrosi) e l’anca a scatto.

L’artrosi dell’anca comporta una lesione delle cartilagini con conseguente dolore al movimento e limitazione della funzionalità, mentre l’anca a scatto prende il nome proprio dal tipo di fastidio che il soggetto accusa, una specie di blocco dell’articolazione che poi si scioglie (a volte rumorosamente) permettendo di completare, con dolore, il movimento iniziato. L’anca a scatto può essere generato dalla presenza di corpi estranei tra femore ed acetabolo (intra articolare) o da una frizione tra anche e corpi esterni (extra articolare).

COME SI AFFRONTANO LE PATOLOGIE DELL’ANCA

Qualsiasi problema si sviluppi a carico dell’articolazione è opportuno rivolgersi a un ortopedico e ad uno specialista della fisioterapia dell’anca. Ogni patologia necessita un diverso approccio terapeutico e per questo il dolore all’anca deve essere studiato e collocato nell’ambito di un programma riabilitativo elaborato appositamente.

Solitamente il fisioterapista di ogni buon centro di fisioterapia dell’anca, procede con delle ginnastiche e delle terapie strumentali in grado di lenire il dolore, sfiammare l’area colpita e stimolare la rigenerazione dei tessuti.

Nel Centro Fisioterapia Roma, gli specialisti a disposizione del paziente sono in grado di osservare il problema del paziente nella sua individualità e complessità e sia impegnano nella riabilitazione e nell’eliminazione del dolore all’anca.

Alcune patologie richiedono l’impianto di una protesi nell’articolazione; questo avviene specialmente quando i tessuti cartilaginei sono molto rovinati o si rompe una parte di osso difficilmente ricalcificabile. In questi casi la riabilitazione deve essere tempestiva e concordata tra il medico e il paziente che ovviamente presenta le proprie esigenze e i propri sintomi da tenere presenti. La fisioterapia post intervento dell’anca cambia anche dal tipo di operazione a cui il paziente è stato sottoposto; il medico può infatti aver sostituito tutto il femore o solo parte di esso e lo specialista deve essere in grado di scegliere il migliore approccio riabilitativo per poter assicurare al paziente il recupero più veloce e più completo per poter tornare alle proprie attività quotidiane.

Cosa curiamo

Perchè scegliere il nostro centro?

✔ 100% professionalità

✔ Altissima % di successi

✔ Fisioterapisti certificati

✔ Convenzionati con Assicurazioni

✔ 100 mt METRO A ( b. degli ubaldi)

✔ Parcheggio convenzionato

PRENOTA ORA LA TUA VISITA GRATUITA